ACCESSO CIVICO

L’accesso civico è un diritto introdotto dall’art. 5 del D.Lgs. 33/2013, come modificato dal D.Lgs. 97/2016 che consente a chiunque di accedere a dati, documenti e informazioni delle pubbliche amministrazioni (o dei soggetti ad essa equiparati, quali nello specifico caso, degli Enti di diritto privato che gestiscono servizi pubblici come Confidi.net), senza necessità di dimostrare un interesse qualificato (Art. 5, D.Lgs. 33/2013).
Si distingue in:

  • Accesso civico semplice: riconosce a chiunque il diritto di richiedere documenti, dati o informazioni che le amministrazioni hanno l'obbligo di pubblicare nella sezione "Amministrazione trasparente" dei propri siti istituzionali, solo se non siano stati pubblicati (art.5, c. 1).
  • Accesso civico generalizzato: riconosce a chiunque il diritto di richiedere dati e documenti ulteriori rispetto a quelli che il Confidi è obbligato a pubblicare (art. 5, c. 2) nella presente sezione.


Con l'accesso civico (semplice o generalizzato) si possono richiedere documenti/dati disponibili, identificati o identificabili. Pertanto, nella compilazione della richiesta, si raccomanda di fornire tutti gli elementi utili alla loro identificazione.
Detta richiesta potrà essere spedita all’indirizzo PEC, oggetto “richiesta accesso civico” , recapitata mediante il seguente modulo “Modulo Accesso semplice” o il “Modulo Accesso generalizzato” , debitamente compilato e sottoscritto, con allegata la copia di un documento di identità del richiedente.

Si precisa che qualsiasi richiesta di Accesso sarà per legge iscritta dal Confidi nell’apposito “Registro degli Accessi”.